La montagna dimenticata

image_pdfimage_print

23 luglio 2017

i bait del Parco

Si percorrono in punta di piedi i sentieri della “montagna dimenticata” che da malga Moschesin va verso el Bait de Folega.
Ci vuole rispetto nel passeggiare in questi luoghi; quando li percorri pensi alla fatica che hanno fatto centinaia di soldati della Grande Guerra nell’allargare le tracce che i lavallesi nei secoli precedenti, avevano percorso per tagliare il fieno su pendii ripidi delle Pale e del Valaràz per poi stivarlo nei “bari” per poi trasportalo a valle nei mesi invernali con la slitta.

Continua la lettura

Laghi di Revine

image_pdfimage_print

23 aprile 2017

aree palustri ed estese torbiere

Immersi nella Valmareno tra le Prealpi venete e le colline Trevigiane si trovano i due pittoreschi e caratteristici laghi glaciali di S. Maria e di Lago comunemente noti come Laghi di Revine. Separati da un piccolo istmo formavano un tempo un grande specchio d’acqua nato dopo il ritiro del grande ghiacciaio del Piave, un angolo suggestivo a poca distanza dalle località di Vittorio Veneto e Conegliano.

Continua la lettura

La magia delle Lofoten

image_pdfimage_print

Frammenti di ricordi del viaggio dal 23 al 27 febbraio 2017 in terra scandinava

Sono partito a malavoglia, fiaccato da una brutta influenza, con timore di essere di intralcio ai nuovi, sconosciuti compagni, ma la presenza di mia moglie mi ha indotto ad accettare il rischio (mi rendo sempre più conto di quanto sono fortunato da ben 47 anni!). Poi, oltre il Circolo Polare, l’aria glaciale delle bufere artiche ha evidentemente depurato e rinvigorito il mio fisico.

Continua la lettura

Lago Bianco

image_pdfimage_print

2-4 giugno 2017

come un fiordo Scandinavo – mini trekking

Il C.T.G. Belluno Commissione Montagna e Ambiente organizza tre giorni per conoscere questo meraviglioso lago che si trova in una conca a 930 metri di altitudine ed è lungo 11,6 km. Il Weissensee è il quarto lago per dimensione dell’ Austria, il più intatto della Carinzia e la zona è stata dichiarata recentemente Parco Naturalistico. La traduzione del nome è Lago Bianco che deriva dalla striscia bianca calcarea che ne circonda la riva. Il fondo del lago è visibile grazie alla trasparenza e alla limpidezza dell’acqua.

Continua la lettura