image_pdfimage_print

Tre Cime di Lavaredo 🗓

21 luglio 2019

uno spettacolo che affascina

Le Cime di Lavaredo a vederle quasi ci si emoziona forse perché sono le vette più famose delle Dolomiti e tra le più conosciute al mondo o forse perché quello che vediamo oggi sono intere pagine di storia che dai nostri giorni risale lungo i secoli fino a 270 milioni di anni fa.

Continua la lettura

Share

Asiago – Cima Portule e Cima Larici 🗓

23 giugno 2019

anello storico/paesaggistico

Cima Portule con i suoi 2308 m . è la seconda vetta più alta dell’ altopiano, dopo Cima Dodici m.2336, e dalle sue viscere scaturiscono le sorgenti del Renzola con le acque che dissetano quasi tutto l’altopiano.

Continua la lettura

Share

Isola d’Elba 🗓

18 – 23 aprile 2019

trekking alla scoperta delle bellezze dell’isola

L’isola d’Elba è la più grande delle isole della Toscana e racchiude in sé il fascino e l’esclusività di un territorio ricco di storia, civiltà e natura. È grazie alla sua conformazione geologica e alla sua particolare posizione geografica che quest’isola è considerata un laboratorio a cielo aperto per geologi, naturalisti e botanici. Una realtà unica, in cui ammirare fantastici scorci, indimenticabili tramonti e godere dell’immenso fascino di quest’isola dell’arcipelago toscano. Ma l’Elba è anche ricca di storia e offre testimonianze che potremmo ammirare nelle nostre escursioni.

Continua la lettura

Share

Isola di Madeira 🗓

10-16 gennaio 2019

Trekking

Uno splendido scenario naturale con montagne imponenti, scogliere frastagliate, foreste lussureggianti e deliziosi giardini fioriti. Lo charme rilassato dei portoghesi si può ritrovare negli abitanti del luogo. Andremo alla scoperta di città storiche attraverso soddisfacenti escursioni in montagna.

Continua la lettura

Share

Oasi Naturalistica del lago di S. Croce 🗓

25 aprile 2018

cicloturistica e naturalistica

L’Oasi Naturalistica del lago di S. Croce è la più importante area umida della provincia di Belluno, sia sotto l’aspetto faunistico che vegetazionale. È un’area di svernamento, nidificazione e sosta durante la migrazione di molte specie di uccelli, trovando, in particolare nel canneto, un ambiente molto propizio. Notevole è anche la ricca presenza di specie igrofile, sia erbacee che arboree, legate all’ambiente umido. Tra queste di particolare interesse, anche paesaggistico, è il bosco puro di salici bianchi curiosamente piegati verso nord, ad indicare la direzione del vento quasi sempre presente.

Continua la lettura

Share