Sabatambientali autunno 2023 đź—“

image_pdfimage_print

Escursioni nella natura, arte, storia e tradizioni della Val Belluna e dintorni


Sabato 23 settembre 2023

PULLIR e le sue colonie
La storia della frazione di Pullir è strettamente legata alla presenza delle cosiddette colonie dell’ospedale, edifici di color rosa ben inseriti nel paesaggio agricolo. Lo storico locale Remo Corona ci accompagnerà a visitare il borgo, illustrandoci la sua storia e le tradizioni. Concluderemo in “dolcezza” presso l’apiario di Remo, dove potremo conoscere la vita e i prodotti delle api, importanti e laboriosi insetti.

Ritrovo: a Belluno – Piazzale Resistenza ore 14.30 o a Pullir – parcheggio chiesetta di S. Lorenzo ore 14.45
Durata: circa 2 ore
Dislivello: contenuto
Interesse: storico, culturale, naturalistico
Calzature: si consigliano scarpe comode
Referente: Margherita Marzemin (cell. 339/4495929)


Sabato 30 settembre 2023

SEREN DEL GRAPPA: la leggenda della Regina Amalasunta
Dal centro di Seren del Grappa ci recheremo a Rasai, percorrendo un antico sentiero; risaliremo quindi per un tratto la strada che porta in Valorna, dove si trovano i murales che narrano la leggenda della Regina Amalasunta. Raggiunta la località Coi, caratterizzata dalla presenza dei “moroner”, per comoda strada panoramica torneremo a Seren, dove conosceremo la storia del suo campanile.

Ritrovo: a Belluno – Piazzale Resistenza ore 14.30 o a Seren Del Grappa parcheggio della chiesa ore 15.15
Durata: circa 3 ore
Dislivello: circa di 150 metri
Interesse: paesaggistico, storico
Calzature: adeguate ad un percorso sterrato
Referente: Margherita Marzemin (cell. 339/4495929)


Sabato 7 ottobre 2023

SALZAN E DINTORNI nelle terre “di mezzo” di Santa Giustina
La Valbelluna non finisce mai di stupire: questa volta andiamo a scoprire una realtĂ  molto presente ed estesa, scendiamo quasi a fondovalle, in quelle terre “di mezzo”, prossime ai corsi d’acqua, alle vaste aree di confluenza: terre pianeggianti quasi inavvertibili ma ricchissime di storia. Il percorso si svolge ad anello: da Salzan a Salzan attraverso una viabilitĂ  quasi sempre sterrata, coltivazioni varie, piccole chiese: la chiesa di S. Lorenzo, quella di S. Marco, quella di S. Libera e poi il vecchio mulino, tuttora funzionante di Salzan e poi quella localitĂ  “interessante” di Grigher con i segni ormai poco leggibili di una villa e un’azienda agricola enorme, un’esperienza particolarissima della nostra storia antica e recente, ma ancora tanto attuale.

Ritrovo: a Belluno – Piazzale Resistenza ore 14,30 o a o successivamente a S. Giustina davanti alla chiesa
Dislivello: irrilevante, lungo un percorso prevalentemente sterrato
Durata: circa 3 ore
Interesse: architettonico, storico, agrario e naturalistico
Calzature: adeguate ad eventuali tratti fangosi
Referenti: Lidia Rui e Anacleto Boranga (cell. 340/8769665)

Programma dettagliato in Sede.


NOTE GENERALI
Mezzi di trasporto: privati con spesa di euro 0,30 al km per auto, da distribuire tra gli occupanti di ogni
mezzo.
Rientro: verso le ore 18:00 – 18:30
Animazioni: le uscite saranno guidate da animatori del CTG con possibili collaborazioni esterne.
Partecipazione: aperta a tutti (soci e non soci) 
Iscrizione obbligatoria presso la sede del Gruppo “Belluno” – Via Carrera n. 1, nelle ore di apertura
(lunedì-mercoledì e sabato ore 9/11; martedì e giovedì ore 17.30/18.30) (tel. 0437/950075)
Quota: € 5,00 quale contributo spese sarà raccolta direttamente in loco dall’accompagnatore, 
prima dell’inizio della visita stessa (per i minori non è richiesto il versamento).
Posti disponibili: 25 per singola uscita

Nota bene: il programma potrebbe subire delle variazioni, a giudizio dell’organizzazione, 
soprattutto per motivi meteorologici.
Share
Scheduled Appuntamenti News Sabatambientali