Roma 🗓

image_pdfimage_print

5-7 ottobre 2018

tra arte e fede

Nel corso di tre millenni di storia, Roma è diventata una delle maggiori capitali europee per estensione del territorio, un unicum nel mondo occidentale per la vastità della campagna che le fa da corona e per la sua compenetrazione con la città.
Sette i colli sui quali è stata costruita; attraversata dal Tevere e dall’Aniene, non è soltanto la culla della civiltà romana, ma è anche il cuore della cristianità cattolica in quanto al suo interno ospita la Città del Vaticano. Questa particolarità la rende l’unica città al mondo a ospitare al suo interno uno stato straniero. Capitale dunque di due stati, Roma è cresciuta e si è sviluppata sotto il segno dell’eccezionalità. Famoso in tutto il mondo il suo simbolo, il Colosseo, il più grande anfiteatro del mondo romano, riconosciuto nel 2007, unico in Europa, come una delle sette meraviglie del mondo moderno. Altro emblema della città il Cupolone, la cupola della basilica di San Pietro in Vaticano, che domina la città.

Programma

Venerdì 5 ottobre – Belluno/Roma
Di buon mattino partenza in pullman GT dal P.le Stazione di Belluno (via Ponte Alpi, autostrada). Soste di ristoro e pranzo libero in autostrada lungo il percorso.
Arrivo a Roma, incontro con la guida e visita della Basilica di Santa Maria Maggiore sopra Minerva, che deve il suo nome al tempio romano dedicato a Minerva Calcidica, sui cui resti fu innalzata. Si tratta di uno dei pochissimi esempi di architettura gotica a Roma. La basilica ospita i sepolcri di santi e personaggi illustri (tra i quali i pontefici Clemente VII e Leone X), l’edificio conserva inoltre le spoglie di Santa Caterina da Siena, proclamata “Dottore della Chiesa” nel 1970, e del pittore mistico Beato Angelico, proclamato “Patrono universale degli artisti” nel 1984; una cappella è decorata dal ciclo di affreschi di Filippino Lippi con episodi della vita di San Tommaso d’Aquino (1488-93).
Fu nel convento adiacente alla chiesa che, il 22 giugno 1633, il padre dell’astronomia moderna Galileo Galilei, sospettato di eresia, abiurò le sue tesi scientifiche.
Al termine rientro in hotel, cena e pernottamento.

Sabato 6 ottobre – Roma
Prima colazione e trasferimento in Vaticano per la visita dei Musei vaticani, della Cappella Sistina, della Basilica di San Pietro e della piazza con l’enorme colonnato del Bernini. Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio visita guidata al Piano Nobile di Palazzo Spada, sede del Consiglio di Stato; a conclusione del percorso museale, si visita il Giardino Segreto, che conserva il più spettacolare artificio barocco di Roma, la Colonnata (o Prospettiva) illusionistica realizzata nel 1653 da Francesco Borromini per il cardinal Bernardino Spada.
Al termine rientro in hotel, cena e pernottamento.

Domenica 7 ottobre Roma/Orvieto/Belluno
Dopo la prima colazione, partenza per Orvieto.
Visita guidata a questa splendida cittadina medievale di origini etrusche. Fulcro della città è lo splendido Duomo, capolavoro dell’architettura gotica italiana, costruito sulle fondamenta di un tempio etrusco, presenta una facciata che lascia senza fiato per la sua bellezza, decorata da una serie di bassorilievi e sculture realizzati dall’architetto senese Lorenzo Maitani (1290); all’interno troviamo: la Cappella di San Brizio di particolare pregio con le pareti e le volte affrescate da Luca Signorelli, dove il pittore cortonese propone il tema del Giudizio Universale, che furono di ispirazione per Michelangelo nella realizzazione degli affreschi della Cappella Sistina; la Cappella del Corporale con affreschi di Ugolino di Prete Ilario, qui è custodito ed esposto il Tabernacolo del Corporale che contiene il sacro lino macchiato dal sangue di Gesù in occasione del Miracolo di Bolsena.
Sempre all’interno del Duomo si possono ammirare molti altri elementi di assoluta bellezza, come l’imponente fonte battesimale, l’acquasantiera, l’ imponente organo a canne, la statua della Pietà, ed altri dipinti tra cui la Madonna con Bambino di Gentile da Fabriano.
Al termine della guida, proseguimento per Belluno, con soste di ristoro e pranzo libero in autostrada; arrivo a Belluno in serata.

Programma dettagliato in sede

Share
from to
ical Google outlook Turismo Viaggi