image_pdfimage_print

Corso di storia 🗓

Corso di storia e cultura localicorsostoria3

Giovedì 3 marzo 2016
Pittura controriformista  nel bellunese tra ‘500 e ‘600: Nicolò de’ Stefani, Cesare Vecellio, Francesco Frigimelica il vecchio.
Relatore: Giorgio Reolon

Belluno presso la Sala Bianchi in Viale Fantuzzi, 11 con inizio alle ore 17:45

Share

Corso di storia 🗓

Corso di storia e cultura localicorsostoria2

Giovedì 25 febbraio 2016
La pietà dei laici. La Confraternita dei Battuti a Belluno e nel territorio.
Relatrice: Franca Cosmai

Belluno presso la Sala Bianchi in Viale Fantuzzi, 11 con inizio alle ore 17:45

Share

Passo Volaia 🗓

5 giugno 2016

Lago di Volaia

Questa escursione ci porterà nel cuore delle Alpi Carniche, nella giogaia Volaia-Coglians, un tempo importante via di traffici commerciali tra la Val Degano e la vallata della Lesachtal (Carinzia) e anche di contrabbandi. Il monte Capolago, estremo contrafforte orientale del gruppo del Volaia, le propaggini occidentali del Coglians e, un po’ più a nord, il monte Rauchkofel formano una conca in cui si insedia il lago di Volaia di origine glaciale. Su una modesta altura all’estremità del lago si erge il rifugio, dedicato a Eduard Pichl, alpinista, in una posizione panoramica dell’arco alpino carnico.
Lungo il percorso si troveranno resti di fortificazioni militari della Prima Guerra Mondiale in quanto le cime di queste severe montagne costituivano la prima linea.

p_volaia

Continua la lettura

Share

Dal trek di capodanno

COLLA…BOVA – COLLA…BOVAZIONE

Premesso che anche da noi ci sono molte delle cose incontrate ma che nel paese in cui siamo stati sono tutte più “in grande”, mi permetto di sottoporvi questa similitudine.
Camminando in montagna è facile imbattersi in enormi formicai, camminando in Aspromonte ci siamo imbattuti in questa elevata altura con alla sommità un caratteristico borgo chiamato BOVA.

Continua la lettura

Share

Corso di storia 🗓

Corso di storia e cultura localicorsostoria1

Giovedì 18 febbraio 2016
L’inquisizione in età moderna
Relatore:  don Claudio Centa.

Belluno presso la Sala Bianchi in Viale Fantuzzi, 11 con inizio alle ore 17:45

Share

Corso di storia 🗓

Corso di storia e cultura locali

Giovedì 11 febbraio 2016
Lo sguardo del padrone: la favola Pastorale in lingua bellunese di Bartolomeo Cavassico.
Relatore: Francesco Piero Franchi

Belluno presso la Sala Bianchi in Viale Fantuzzi, 11 con inizio alle ore 17:45

Share

Carpi e Correggio 🗓

15 maggio 2016

perle del Rinascimento

Dentro una grande pianura, divisa tra agricoltura ed industria a volte i confini segnati sulle carte geografiche sono segni arbitrari, in questo caso il confine tra Carpi (MO) e Correggio (RE) accomunano le due località della Pianura Padana.
Entrambe conservano un notevole patrimonio artistico con testimonianze di epoca medioevale e soprattutto di età rinascimentale.

Ca_Correggio

Continua la lettura

Share

Corso di storia 🗓

Corso di storia e cultura localiorocornia

Giovedì 4 febbraio, alle ore 17:45, presso la sala Bianchi in via Fantuzzi 11, prende l’avvio il XVII° Corso di storia e cultura locali, organizzato dal C.T.G. Gruppo Belluno.
La serie di conversazioni, che riguarderà aspetti della cultura e della vita quotidiana nel Rinascimento bellunese, inizierà con la presentazione, alla presenza di alcuni autori, del volume “L’ORO DI CORNIA” scritto a più mani con il contributo di vari esperti e dedicato “alla natura e agli uomini nel paesaggio delle masiere di Vedana”.
La presentazione è un doveroso omaggio a una comunità, quella di Sospirolo, che ha rivolto la sua attenzione all’ambiente in cui vive per descriverlo dal punto di vista naturalistico, per recuperarne la memoria storica, per cogliere la valenza antropologica delle numerose leggende e dei suggestivi toponimi di cui la zona è ricca.
Con passione, competenza e il lodevole intento di acquisire strumenti per abitare consapevolmente il territorio e tramandare un patrimonio in cui tutti si possono riconoscere.
La partecipazione all’incontro è libera e rivolta a tutta la cittadinanza.

 

Share

Venezia – navigazione 🗓

1 maggio 2016

dalla laguna al Delta del Po

Questa inedita escursione vi permetterà di ammirare le bellezze della Laguna di Venezia con a magnifica visione del Bacino di San Marco e la navigazione lungo i canali che anticamente collegavano la Serenissima Repubblica con Chioggia, Adria e Ferrara.
Raggiungeremo navigando il Parco del Delta del Po dove natura e storia dominano il paesaggio.

VE_laguna

Continua la lettura

Share

Venezia 🗓

10 marzo 2016

La Città e l’Oriente

L’itinerario proposto è un percorso che attraverso l’arte e la storia di Venezia porterà alla scoperta delle diverse tradizioni religiose che, nel corso dei secoli, hanno partecipato alla vita politica e sociale della città e che ancora oggi sono una viva testimonianza del suo passato.
Per apportare vitalità e proteggere i suoi interessi marittimi e i suoi scambi commerciali con l’Oriente, la Serenissima ha sempre accolto e si è sempre fatta garante della tutela della giustizia e del rispetto dell’individuo e dell’integrazione tra etnie, senza distinzione di costumi, colori e religioni.
Armeni, cristiani, ebrei, ortodossi si sono incontrati in questa città che per sua natura, per la sua struttura sociale e per la sua vocazione economica è da sempre aperta ai rapporti con culture diverse.

VE_oriente

Continua la lettura

Share

San Martino e Solferino 🗓

10 aprile 2016

il Risorgimento

Il termine Risorgimento indica il processo di rinnovamento culturale, politico e sociale che consentì la formazione dello stato nazionale in Italia, che convenzionalmente si reputa avviato all’indomani del congresso di Vienna e compiutamente realizzato con la nascita dello stato nazionale, dopo la conquista di Roma capitale nel 1870.

sanmart_solferino

Continua la lettura

Share

Lago di Iseo 🗓

20 marzo 2016

sull’onda delle Meraviglie

Una Gemma di rara bellezza e dalle meravigliose sfaccettature su cui si riflette l’azzurro del cielo e il rosso dei tramonti estivi: incastonato in una preziosa corona di monti e colli abbelliti da motivi cromatici e incisioni antiche. Non parliamo di un gioiello, siamo sul lago d’Iseo.
Chi arriva a Montisola vorrebbe non lasciarla più, perché magicamente si è irretiti dai borghi dei pescatori che il tempo ha gelosamente custodito.

l_iseo

Continua la lettura

Share