image_pdfimage_print

Gorizia e il Collio 🗓

2 ottobre 2016

città e scenari diVini

Atmosfere di confine e un castello con vista su paesaggi collinari da fiaba. A Gorizia si respira l’atmosfera sospesa tipica di una città di confine: nella piazza Transalpina, fino al 2004 fisicamente divisa da un muro, si passeggia con un piede in Italia e uno in Slovenia.
Una distesa di vigneti ordinati e dolci si stende a perdita d’occhio: siamo nel Collio, un piccolo lembo d’Italia delimitato dal confine sloveno, dai fiumi Isonzo e Iudrio. Il Collio è un’appendice di colline che segna il passaggio tra i picchi delle Alpi Giulie e la pianura che raggiunge il mar Adriatico.

gorizia_prog

Continua la lettura

Share

Mantova e Sabbioneta 🗓

18 settembre 2016

alla corte dei Gonzaga

Ricche di storia e di cultura, Mantova e Sabbioneta sono patrimonio UNESCO dal 2008 e scrigno dell’arte rinascimentale italiana.
Benché differenti per la loro genesi e la loro evoluzione storica, Mantova e Sabbioneta rappresentano tutte e due una sorta di esemplarità: così come Sabbioneta è comunemente considerata come esempio della “città ideale”, frutto del genio costruttore di Vespasiano Gonzaga e delle teorie urbanistiche della fine del XVI secolo, Mantova, a sua volta, è il frutto della visione urbanistica del XV secolo.

mantova_prog

Continua la lettura

Share

Villach e dintorni 🗓

10 luglio 2016

La porta del sud dell’Austria

La Carinzia, la regione più meridionale dell’Austria, è un autentico scrigno di tesori. In rapporto alle dimensioni del territorio, vi si trova la maggior ricchezza di beni storico-artistici di tutta l’Austria. E dopo la visita a castelli, residenze, chiese o abbazie, c’è sempre un bel lago nelle vicinanze.
Villach vanta origini romane (Santicum). Cittadina cosmopolita e tradizionale, per la sua vicinanza al confine italiano e la sua mediterranea gioia di vivere è nota come “la porta del Sud”.
È attraversata dal placido corso della Drava alla sua confluenza con il Gail e vanta un bel centro storico, il cui fulcro è l’Hauptplatz, su cui si affacciano gli edifici più eleganti in tipico stile nordico e la chiesa di St Jakob.
La pittoresca località di Maria Worth sorge su di un promontorio roccioso della riva sud del lago Worthersee. Nella chiesa, fra l’altro, si può ammirare un altar maggiore barocco impreziosito da una statua lignea della Madonna che è fra i capolavori dell’arte gotica in Carinzia.
Non lontano si trova il colle Pyramidenkogel, dominato dalla torre panoramica in legno più alta del mondo (quasi 100 metri) che offre una vista mozzafiato a 360° sul meraviglioso paesaggio carinziano.

villach_prog

Continua la lettura

Share

Il lupo ritorna nelle nostre montagne 🗓

un pomeriggio per saperne di più

Il Gruppo Grandi Carnivori del CAI, la Sezione di Belluno, Agordo, Alpago ed il Centro Turistico Giovanile di Belluno hanno organizzato un pomeriggio per parlare di Lupo, per conoscerlo meglio e per capire l’importanza della sua presenza ma anche le problematiche legate al suo importante ritorno.

lupo_cai

foto Davide Berton

Continua la lettura

Share

Corso di storia 🗓

Corso di storia e cultura localicorsostoria5

Giovedì 17 marzo 2016
Pierio Valeriano e l’arrivo del fagiolo in Val Belluna.
Relatore: Marco Perale.

Belluno presso la Sala Bianchi in Viale Fantuzzi, 11 con inizio alle ore 17:45

Share

Martediacolor 🗓

MDiacolor

Ritornano a maggio i Martediacolor di Primavera del CTG ‘Gruppo Belluno’, ricca rassegna di racconti fotografici realizzati in multivisione, curata da Diego De Riz del gruppo 360° Multivisioni di Belluno e giunta ormai alla VII edizione, grazie al successo riscosso tra gli spettatori.
Le proiezioni, che si articoleranno nel corso di 3 serate, continuano una tradizione già consolidata che, in passato, ha visto la città, sede anche del Concorso Nazionale di Diaporama e presentano la più recente produzione di esperti fotografi professionisti o semplici appassionati che, sfruttando le grandi opportunità comunicative offerte dalla multivisione, con l’abbinamento di immagini, parole, suoni, realizzano opere in cui tecnologia e creatività artistica interagiscono perfettamente.
Appuntamento, quindi, per martedì 17, martedì 24, martedì 31 maggio 2016, alle ore 20,45 presso la sala parrocchiale di Cavarzano per “viaggiare” con la fantasia!

Share

Corso di storia 🗓

Corso di storia e cultura localicorsostoria4

Giovedì 10 marzo 2016
Una bottega bellunese per rilegare libri tra ‘400 e ‘500.
Relatrice: Monica Frapporti

Belluno presso la Sala Bianchi in Viale Fantuzzi, 11 con inizio alle ore 17:45

Share

Maso delle Erbe 🗓

26 giugno 2016

tisane ed erbe biologiche

Le escursioni qui sono sinonimo di “natura allo stato puro”.
La posizione del maso, lontana da traffico e rumori molesti e la coltivazione delle erbe è basata su severi controlli e criteri esclusivamente biologici che garantiscono naturalezza e qualità dei prodotti Dopo un’accurata selezione le erbe vengono sottoposte ad una lavorazione ottenendo in tal modo: oli essenziali, cosmetici alle erbe, grappe e liquori alle erbe. Dal 2010 il Maso d’erbe aromatiche e medicinali si è trasformato in una casa-tronco più grande dell’Alto Adige: i suoi possenti tronchi di legno d’abete rosso creano un’atmosfera magica ed accogliente.
All’esterno ci sono: l’orto con i suoi circa 80 tipi diversi di piante aromatiche e medicinali, il giardino della strega con le tipiche erbe magiche e un sentiero meditativo tra le erbe.

maso_erbe

Continua la lettura

Share