image_pdfimage_print

Caorle 🗓

25 ottobre 2015

Il baco da seta e il pranzo di pesce a Caorle

La bachicoltura, la trattura della seta e l’industria del seme bachi raggiunsero a Vittorio Veneto livelli di avanguardia in campo nazionale, costituendo per molti decenni la prima attività produttiva della zona e garantendo l’occupazione sia maschile sia, in prevalenza, femminile. Il Museo intende quindi restituire alcune tracce di queste memorie, personali e collettive, e del complesso mondo agricolo, industriale, scientifico e sociale che ruotava intorno a tale attività.
La concorrenza delle sete asiatiche e la trasformazione della realtà agricola italiana hanno comportato la progressiva diminuzione della produzione di seme bachi, fino alla chiusura nel 1978 della struttura.

Continua la lettura

Share